Le direzioni innovative dell’e-learning

Home/Blog/Formazione Elearning/Le direzioni innovative dell’e-learning
0_chAII3FChPw27xpy

Il settore dell’e-learning è tra i primi per quanto riguarda l’espansione e il progresso tecnologico all’interno del mondo del lavoro. Si prevede che il mercato globale dell’e-learning avrà una crescita annuale del 10,26% tra il 2019 e il 2023 e raggiungerà un volume totale di mercato di circa 286 miliardi di dollari. Tale sviluppo è dovuto alla necessità di soluzioni tecnologiche di apprendimento adattivo nei settori aziendali e scolastici, nonché al rapido incremento delle tecnologie AR/VR (a realtà aumentata e a realtà virtuale) e dell’intelligenza artificiale che aprono nuove opportunità ed esperienze di apprendimento.

Di seguito, analizziamo quali sono e saranno le tendenze e gli strumenti dell’e-learning di oggi e dei prossimi anni.

Il microlearning

Questo approccio suddivide il processo di apprendimento in piccoli blocchi che sono facili da analizzare, riguardano un argomento specifico e possono essere studiati in maniera autonoma.

I vantaggi di questo tipo di apprendimento includono soprattutto il risparmio di tempo in quanto risulta più facile concentrarsi e trovare il tempo per una piccola lezione da dieci minuti piuttosto che per una da un’ora e mezza. Pertanto, il microlearning costituisce un’esperienza più mirata e comporta una memorizzazione migliore da parte dell’utente anche grazie all’utilizzo di video, piccoli giochi, quiz e infografiche.

Il tutoraggio online

Diverse indagini prevedono che il mercato globale di tutoraggio online dovrebbe crescere del 13,76% fino al 2022. Questa crescita è dovuta in primis alle infinita possibilità che internet ha spalancato sia agli studenti che ai tutor, grazie alle quali ciascuno può imparare una lingua straniera stando comodamente seduto sulla poltrona di casa propria.

Tuttavia, vi sono delle caratteristiche basilari affinché possa essere attuato l’online tutoring come: la presenza di chat dal vivo che colleghino gli studenti con gli esperti, dei forum di discussione per le domande di ciascun utente ed anche la possibilità di effettuare delle videochiamate in diretta.

L’adattamento al BYOD (porta il tuo dispositivo)

I siti web e le piattaforme di e-learning devono necessariamente adattarsi a qualsiasi dispositivo utilizzato dagli utenti. Nel 2019, questa non è più una tendenza ma costituisce una necessità per offrire delle soluzioni di continuità su qualsiasi dispositivo. Questa connessione totale, infatti, aumenta anche il coinvolgimento degli utenti che possono imparare in ogni momento della giornata, ad esempio anche durante il lavoro.

L’apprendimento mobile

Anche la domanda di app mobili di e-learning è in netto aumento sul mercato, ciò nonostante molte aziende non sfruttano questa richiesta a causa degli ingenti investimenti che sono necessari. Per ovviare a questo problema, ciascuna organizzazione dovrebbe prendere in considerazione la creazione di applicazioni ibride che sono molto meno costose da sviluppare ma allo stesso tempo garantiscono una continua accessibilità ai contenuti e un’interazione costante con i propri utenti.

L’apprendimento adattivo

L’apprendimento adattivo, anche chiamato personalizzato, è costituito da un programma di studio adeguato ad ogni singolo studente, ai suoi bisogni e al suo livello di conoscenza. Grazie alle nuove tecnologie, questo approccio è già ampiamente utilizzato, ad esempio, nei test di verifica delle conoscenze, in cui la difficoltà delle domande può essere regolata in base al livello di ciascun allievo e ai suoi risultati precedenti.

L’adaptive learning accresce così l’efficacia di ciascun corso e il processo di apprendimento degli utenti adattandosi al loro ritmo e fornendo, inoltre, un’ampia quantità di dati su ognuno di loro.

g2.5.4_AdaptiveLearning-01

L’apprendimento autonomo

Questo approccio permette a ciascuno studente di seguire un corso in base ai propri ritmi, in modo da gestire il processo di apprendimento nella maniera migliore e più comoda.

Varie analisi hanno dimostrato infatti che questa metodologia ha un impatto molto positivo sui tassi di completamento dei corsi, poiché gli studenti possono selezionare e gestire le proprie attività di e-learning ovunque, in qualunque momento e da qualsiasi dispositivo.

L’apprendimento misto

Anche chiamato apprendimento ibrido, questo costituisce un’integrazione delle tecniche digitali all’apprendimento offline tradizionale. Difatti, le tecnologie riguardanti le piattaforme online stanno progredendo a tal punto da rendere quasi inosservato il confine tra il mondo digitale e quello fisico, in quanto gli studenti ora frequentano le aule con laptop e tablet, le lavagne sono bianche e collegate al Wi-Fi e presentano la possibilità di creare uno screenshot e di condividerlo con gli studenti.

Strumenti che dimostrano come la digitalizzazione abbia ormai penetrato qualsiasi settore e come stia nettamente trasformando anche quello relativo all’educazione.

I big data per l’apprendimento

Al giorno d’oggi i big data costituiscono una tendenza importante anche nell’e-learning perché permettono attraverso la loro analisi di raccogliere i dati relativi alle attività degli studenti e alle loro prestazioni in modo da migliorare e personalizzare i materiali didattici, le attività e persino di implementare tecnologie come quelle relative all’intelligenza artificiale.

I big data quindi si basano sul tracciamento e sull’analisi di ogni singolo studente  per ottimizzare in maniera specifica i corsi e i loro risultati.

L’intelligenza artificiale e i chat bot

L’intelligenza artificiale sta invadendo anche l’industria dell’e-learning per personalizzare l’esperienza di apprendimento sulla base dei dati raccolti dalle performance degli studenti.

Nello specifico i bot guidano gli studenti durante lo studio e li assistono in caso di domande, garantendo lo stesso supporto anche ai bambini e alle persone che presentano dei bisogni speciali, in modo da poter imparare come tutti gli altri.

Perciò, siamo solo all’inizio di questa epocale trasformazione che proseguirà sicuramente anche nei prossimi anni generando dei vantaggi immensi nella vita di ognuno.

La gamification e l’apprendimento basato sul gioco

Questo è un trend fondamentale nell’ambito dell’istruzione poiché migliora l’impegno degli studenti e il successo complessivo del processo di apprendimento. Per tali motivi le aziende investono continuamente in questi approcci in modo da rendere l’esperienza di e-learning più coinvolgente che mai.

Nello specifico le attività di gamification sprigionano gli ormoni della felicità, come la dopamina e la serotonina, al punto che gli studenti diventano “dipendenti” dall’apprendimento gamificato. Questo avviene tramite il raggiungimento di livelli, obiettivi, punti e bonus in piena collaborazione con gli altri e senza nessun tipo di limitazione temporale per eseguire le specifiche attività.

Per questo, una piattaforma e-learning basata sul gioco dovrebbe essere un must per ogni ente che si occupa di formazione.

AR / VR

Fino a poco tempo fa le tecnologie legate alla realtà aumentata e alla realtà virtuale venivano utilizzate esclusivamente nei campi scientifici come quelli relativi alla biologia, ala fisica e alla matematica. In seguito, si è compreso che questi strumenti si rivelano davvero molto utili anche nell’insegnamento elettronico.

Nello specifico la realtà aumentata (AR) consente di rappresentare una situazione reale con delle incredibili risorse grafiche, al fine di migliorare il coinvolgimento e l’apprendimento dell’utente.

Viceversa, la realtà virtuale (VR) differisce dalla prima in quanto proietta direttamente una persona in un altro mondo separato. In tal modo questo strumento realizza un’esperienza ancora più coinvolgente e per questo motivo viene principalmente utilizzato nelle procedure relative alla sicurezza e per l’educazione delle persone con disabilità, fornendo loro la possibilità di avere un’esperienza impossibile nella vita reale.

AR-VR-825×500

Il social learning (l’apprendimento sociale)

Un ultimo approccio attuato al giorno d’oggi nell’ambito dell’e-learning è quello che riguarda il social learning. Questo tipo di apprendimento mostra ottimi risultati in termini di coinvolgimento e rendimento degli studenti grazie ad una collaborazione che avviene tramite forum, chat e commenti e quindi attraverso la condivisione e la discussione dei diversi contenuti.

Non bisogna mai dimenticare, infatti, che gli esseri umani sono animali sociali e la loro cooperazione rende il processo di apprendimento ancora più coinvolgente e produttivo. A riguardo una specifica indagine ha dimostrato come la produttività di un gruppo di lavoro può aumentare fino al 35% mediante la connessione sociale.

 

In base a quanto descritto l’e-learning è evidentemente un settore in continua evoluzione ed espansione, la cui prerogativa fondamentale riguarda l’adattamento dei corsi alle necessità e ai ritmi degli utenti, secondo i loro dispositivi e schermi, al punto che i video e le immagini costituiscono la maggioranza dei contenuti legati a questa tipologia di apprendimento.

La Digital E-learning, pertanto, tiene conto di questi innovativi strumenti e delle attuali tendenze legate al settore, garantendo un’offerta formativa ottimale e al passo coi tempi, orientata verso la migliore preparazione di ciascun utente.

Commenta e dicci la tua riguardo i trend contemporanei dell’e-learning. Pensi siano efficaci o sei propenso ad un tipo di formazione più tradizionale?

Al prossimo articolo del blog della Digital E-learning!

Il settore dell’e-learning è tra i primi per quanto riguarda l’espansione e il progresso tecnologico all’interno del mondo del lavoro. Si prevede che il mercato globale dell'e-learning avrà una crescita annuale del 10,26% tra il 2019 e il 2023 e raggiungerà un volume totale di mercato di circa 286 miliardi di dollari. Tale sviluppo è dovuto alla necessità di soluzioni tecnologiche di apprendimento adattivo nei settori aziendali e scolastici, nonché al rapido incremento delle tecnologie AR/VR (a realtà aumentata e a realtà virtuale) e dell'intelligenza artificiale che aprono nuove opportunità ed esperienze di apprendimento. Di seguito, analizziamo quali sono e…

0%

Valutazione utente: 4.62 ( 5 Voti)

Leave a Comment

SIGN IN

Forgot Password

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

By continuing without changing your cookie settings, we assume you agree to this. Please read our
We use cookies to help give you the best experience on our website.
Ok, I Agree
We use cookies to help give you the best experience on our website.
By continuing without changing your cookie settings, we assume you agree to this. Please read our
Ok, I Agree